Tag Archives: ragazzi

La libraia su “Il Pepe Verde”

18 Dic

Forse si tratta di una malattia contagiosa, chissà! Ma anche «Il pepe verde» non ha potuto fare a meno di recensire La libraia!
Giulietta Bemporad, autrice dell’articolo, scrive che La libraia è un’opera «complessa e organica e ricca di citazioni culturali». A questo punto devo svelarvi un piccolo segreto… Il mio romanzo è come una scatola, un contenitore dove potete trovare tanti altri libri. Quali? Be’, Giulietta Bemporad ne cita qualcuno: Pinocchio, Il Visconte dimezzato, le poesie di Hikmet…

Se volete leggere l’intera recensione, cliccate qui!

Annunci

La libraia è imperdibile!

10 Dic

Basterebbe la chiusa di questa bella recensione, scritta da Rossana Sisti e pubblicata su «Avvenire», a far gongolare dalla felicità qualunque scrittore:

“Imperdibile”.

Proprio così, ha scritto: “Imperdibile”! Ma i nostri giudizi vanno sempre – o quasi – motivati, e allora aggiungo che, per l’autrice dell’articolo, La libraia è

“un romanzo di grande intensità, una storia che vede muovere personaggi veri e complessi, raccontati con un linguaggio che mai cede al dolciastro”.

Cosa dire di più? Be’, se ancora non l’avete fatto, andate a leggere La libraia, se no, rileggetelo!

PS La recensione completa la trovate qua.

“La libraia”, ossia quando i libri curano per contatto intimo e profondo.

10 Nov

Su Libri e Marmellata c’è una bella recensione a La libraia, una di quelle che uno scrittore sogna sempre per i suoi romanzi. Io mi limito a proporvene un brevissimo estratto, voi però andate a leggerla per esteso sul  sito!

Leggendo il romanzo di Fulvia Degl’Innocenti – La libraia – pubblicato da poche settimane dalle edizioni San Paolo, ho trovato uno specchio per il mio pensiero: il sentire che i libri non curano tramite spiegazioni, istruzioni, consigli, ma curano per contatto intimo e profondo.

Un’accoppiata vincente: “La libraia” e l’Associazione italiana del libro

27 Ott

Anche  l’Associazione italiana del libro parla de La libraia (e d’altronde, se non lo fanno loro!) e ne dice un gran bene. Non ci credete? Leggete qua:

Il personaggio della libraia è sicuramente molto affascinante perché assomma la cultura, la cura dell’individuo/cliente, la curiosità vitale che trova appagamento nei libri, la comprensione amorevole della difficile età adolescenziale. La sedicenne e la libraia si sopportano come l’acqua e il fuoco invece dimostreranno che, nonostante la distanza cronologica e culturale, osservandosi con diffidenza, sapranno instaurare un dialogo fecondo per entrambe.

Per leggere il resto dell’articolo – firmato da C. Camicia -, be’… basta cliccare qui!

“La libraia” su Andersen!

23 Ott

andersenEcco come inizia la bella recensione che Anna Pedemonte  ha dedicato – sull’ultimo numero della rivista Andersen –  a La libraia.  Ne cito un altro passo:

Fulvia Degl’Innocenti, giornalista e scrittrice, ha dato vita a due voci femminili che sembrano lontanissime ma che alla fine si scoprono molto più simili di quanto non si possa immaginare.

Già che ci siamo, approfitto di questo post per ricordarvi che cliccando qui (proprio qui) potete leggere e scaricare un estratto del romanzo.

Ancora “La libraia”!

14 Ott

Fa sempre piacere quando qualcuno scrive bene del tuo libro, e il piacere aumenta quando scopri che non è solo il tuo ultimo romanzo a essere apprezzato, ma tutto il lavoro a cui ti sei dedicata con amore per anni. Ecco perché la recensione a La libraia fatta da Il cantafiabe smemorato mi è particolarmente cara!
A voi un piccolo estratto:

No, la libraia è a tutti gli effetti una delle ragazze della Degl’Innocenti, con il suo passato tosto e una serenità acquisita a furia di errori e di sbatterci la testa. Ma a volte, non sempre, sbagliando si impara, e rimane perfino qualcosa di buono.

per la recensione completa basta cliccare qua.

“La libraia” colpisce ancora!

10 Ott

Su letturacandita.blogspot.it parlano de La libraia e dicono:

L’ultimo romanzo di Fulvia Degl’Innocenti, La Libraia, è molte cose insieme: un racconto di redenzione, quello dell giovanissima Lia, la protagonista; però è anche il racconto della redenzione di chi l’accoglie, giustappunto la libraia dagli oscuri trascorsi; è un discorso sulla lettura che salva la vita, o che quanto meno la reindirizza verso diversi approdi; infine, è un’ode al mestiere del libraio.

Per la recensione completa clicca qui.

E non è finita! Anche nascitaedintorni.blogspot.it ha qualcosa da dire!